CNA Formazionecna formazione

Le idee e le competenze che creano futuro.

19-12-2019
CEPEC per l’estetica sociale: presentato il progetto Erasmus "The SOCIAL VALUE of VET"

CEPEC per l’estetica sociale: presentato il progetto Erasmus "The SOCIAL VALUE of VET"

European Experiences in Esthetic and Well-being

Il giorno 11 dicembre 2019 è stato presentato a Perugia, presso la CNA regionale dell’Umbria un importante progetto che si svilupperà nel corso di un biennio per valorizzare le migliori pratiche europee in tema di estetica sociale e di formazione specialistica di settore.

Un tema, quello dell’estetica sociale che si sta sviluppando in questi anni anche in Italia, in particolare per merito di CNA, associazione che rappresenta i centri di estetica, e CEPEC l’Organizzazione europea delle estetiste che vede la Presidente Europea Laura Grilli personalmente e professionalmente impegnata nella diffusione e formazione di questa specializzazione dell’estetica con forte ricaduta sociale, che coinvolge un numero crescente di cittadini, malati, od in condizioni di fragilità sociale e personale.

I partner di CEPEC in questo progetto sono l’Ecipa dell’Umbria, ente di formazione della CNA umbra, e le Organizzazioni delle estetiste aderenti a CEPEC ed organizzate nelle seguenti realtà di rappresentanza professionale con enti di formazione dei loro Paesi:

  • OSEDAE - Federazione nazionale di professionisti nel settore estetico della Grecia, e l’IHU- International Hellenic University;
  • DIAKONIA COLLEGE - Centro di Formazione Professionale finlandese; con TEB Edukacja Sp. z o.o. - Centro di Formazione Professionale della Polonia;
  • CNAIB - Associazione Nazionale di categoria del settore benessere-estetica-sanità francese;
  • CNMRNC "DR N Robanescu" - Struttura pubblica di riabilitazione della Romania
  • e la Fondazione ANT Italia ONLUS - Associazione Nazionale Tumori con la Regione Umbria, tramite ARPAL in qualità di partner associato.

Dopo la presentazione che ha registrato l’entusiasmo di tutti i soggetti coinvolti si passerà alla fase operativa dalla quale ci si aspettano risultati di rilievo per la categoria professionale delle estetiste, troppo spesso relegata e non solo in un certo immaginario collettivo, al ruolo di professioniste dell’estetica e della bellezza, senza considerare il rilevantissimo contributo offerto in ambito sociale e di autostima ed accettazione di se per tantissimi cittadini che ricorrono ai loro trattamenti per ritrovare proprio un’accettabile grado di stima verso se stessi prima ancora che per trovare un superiore livello di immagine estetica.

Scarica il comunicato stampa a cura della segreteria CEPEC

Cerca un corso