CNA Formazionecna formazione

Le idee e le competenze che creano futuro.

02-04-2020
EMERGENZA CORONAVIRUS

EMERGENZA CORONAVIRUS

Relativamente alla emergenza del coronavirus nella nostra regione alleghiamo una prima informativa con le principali misure per prevenire la diffusione del virus, che i datori di lavoro sono tenuti a comunicare ai propri dipendenti.

DOCUMENTI UTILI 

Viste le nuove disposizioni sulle misure urgenti per il contenimento del virus COVID-19, stabilite dal DPCM 11/03/20, vi comunichiamo che i servizi da noi forniti non verranno sospesi, ma verranno gestiti solo via email o al telefonoevitando così contatti diretti tra persone, come previsto e nell'ottica della reciproca salvaguardia.

Gli Associati che non possono usufruire dei suddetti mezzi per la consegna delle pratiche, potranno lasciare il cartaceo nella cassetta della posta che verrà ritirata regolarmente.

Inoltre, comunichiamo le seguenti giornate di chiusura totale dei nostri uffici: sabato 4, 11, 18 e 25 aprile

Nelle giornate sopraindicate tutti gli uffici saranno chiusi e non operativi.

----- 3 aprile 2020 ore 12.30 ----

  • Privacy ai tempi del Coronavirus
  • Al via i buoni spesa dei Comuni
    Il Governo ha stanziato dei fondi a favore dei Comuni per supportare coloro che stanno subendo le conseguenze delle misure restrittive messe in atto per limitare la diffusione del contagio del COVID-19. Le risorse sono destinate ad aiutare in particolare quei cittadini che in questi giorni di emergenza incontrano difficoltà nell’acquisto di generi alimentari.
    I diversi comuni della provincia si stanno organizzando per la gestione dei buoni, di seguito indichiamo quelli che ci hanno già comunicato le modalità organizzative, anche gli altri si stanno comunque organizzando; daremo aggiornamenti nei prossimi giorni. Agli interessati consigliamo comunque di tenere monitorati i siti dei comuni.
    Comune di Forlì
    Comune Cesena
    Unione Rubicone e Mare
    Unione Valle Savio
  • Taxi Forlì: consegna a domicilio beni di prima necessità
    Anche a Forlì, grazie alla Delibera in corso di approvazione presso la Giunta Comunale, in ottemperanza a quanto previsto dal decreto del Presidente della Regione Emilia Romagna del 25/03/2020, TAXI ed NCC potranno svolgere, con modalità atte a garantire la prevenzione del contagio degli operatori e degli utenti, servizi di consegna a domicilio di beni di prima necessità. In questi casi, il servizio comprende il ricevimento dei beni presso il distributore / venditore, il carico e il trasporto sulla vettura e il recapito dei beni in prossimità dell’accesso pedonale/carraio del domicilio del richiedente il servizio.
    Precisando che  le tariffe utilizzate sono le medesime applicate al trasporto delle persone attualmente vigenti, vogliamo evidenziare come tale possibilità permetterà alle categoria TAXI / NCC di svolgere attività di trasporto di beni di prima necessità al servizio della cittadinanza, specialmente delle categorie più fragili, rendendosi utile e comunque continuando a lavorare in un momento nel quale turismo e viaggi d'affari hanno subito un drastico stop.
    Un grande grazie a due categorie al servizio della città!

----- 2 aprile 2020 ore 12.30 ----

  • Chiusura attività: proroga al 13 aprile
    Con un annuncio dato ieri sera dal Presidente del Consiglio Conte è stata ratificata la proroga della chiusura delle attività al 13 aprile. Sino a quella data rimarranno in vigore i decreti dell’11, 22 e 25 marzo e le ordinanze regionali già emesse che regolano o fermano le diverse attività.
    LEGGI IL DPCM 01/04/2020
     
  • Chiarimenti sullo spostamento delle persone fisiche
    Una circolare del Ministero dell’Interno ha precisato alcuni aspetti sugli spostamenti delle persone.
    In particolare è permesso, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all’aperto, purché in prossimità della propria abitazione. La stessa attività può essere svolta, inoltre, nell’ambito di spostamenti motivati da situazioni di necessità o per motivi di salute.
    Ricordiamo che non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto, accedere a parchi, aree gioco e giardini pubblici. 
    L’attività sportiva (jogging) non è considerata come attività motoria consentita.
    Consentiti gli spostamenti (che rientrano nelle categorie permesse) per accompagnare anziani o inabili. Valgono in ogni caso il divieto di assembramento e l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza minima di un metro.
    Leggi la circolare del Ministero dell’Interno 31/03/2020
  • Pagamenti
    CNA: “Pubblica amministrazione e grande impresa rispettino i termini di pagamento altrimenti si rischia una crisi di liquidità. E si elevi a 50mila euro l’importo dei crediti che possono accedere al Fondo di garanzia”
    continua

  • Fondo “prima casa”, la battaglia della CNA trova sostegno nella maggioranza
    Trova sostegno nella maggioranza di governo la battaglia della CNA a favore degli artigiani e delle altre categorie del lavoro autonomo esclusi dai benefici del Fondo solidarietà “prima casa” previsto dal Decreto Cura Italia.
    continua
  • Coronavirus. Milleproroghe per il turismo, il commercio e i risparmiatori
    Regione Emilia-Romagna: dalla promozione delle Destinazioni Turistiche, alle rievocazioni storiche, alle stazioni sciistiche, ai posteggi nei mercati, ai controlli per il commercio su aree pubbliche, ai contratti per le residenze turistiche frazionate, al sostegno per gli azionisti danneggiati dalle crisi bancarie, ecco tutti gli slittamenti.
    L’assessore Corsini: "Un provvedimento necessario e doveroso. Adottiamo tutte le misure possibili per sostenere uno dei comparti più provati dall'emergenza Covid-19"
    Nota stampa
    Delibera Regione Emilia-Romagna 30/03/2020

  • Dalla Giunta regionale nuove misure a favore di famiglie, studenti e lavoratori
    Sostegno per pagare l'affitto, 7 milioni per l'aiuto economico ai tirocinanti (a partire da persone con disabilità e dalle categorie svantaggiate) e 5 milioni alla scuola per connessioni web, Pc e tablet.
    Aperto il confronto con le parti sociali e le associazioni di categoria sugli interventi a favore degli stagionali nei settori turismo e agricoltura. Il presidente Bonaccini: "Affrontiamo la situazione sanitaria mettendo la salute al primo posto e, contemporaneamente, pensiamo a come ripartire non appena sarà possibile farlo".
    Nota stampa

  • Una boccata di ossigeno anche per il settore cultura
    Proroghe, modifiche e semplificazioni per i progetti culturali in Emilia-Romagna. Arriva dall'Assessorato regionale una prima boccata d'ossigeno per centinaia di realtà del settore.
    Nota stampa

----- 30 marzo 2020 ore 12.30 ----

----- 27 marzo 2020 ore 12.30 ----

  • Emergenza Covid-19 | Speciale LIQUIDITÀ PER LE IMPRESE
  • Alea Ambiente - misure straordinare
    Alea Ambiente, insieme a tutti i Comuni soci, ha deciso di adottare misure straordinarie per agevolare le imprese del territorio. Sono state previste importanti riduzioni sugli importi relativi al conguaglio della tariffa rifiuti dello scorso anno, oltre che la possibilità di richiederne la rateizzazione. Evidenziamo che per poter accedere a tali agevolazioni occorre:
    • essere in regola con i pagamenti delle fatture fino ad ora emesse;
    • recuperare eventuali pagamenti arretrati entro e non oltre il 5 aprile 2020.
    • Le aziende che hanno diritto alle agevolazioni saranno contattate singolarmente dall'ufficio imprese di Alea Ambiente, con cui potranno chiarire la propria posizione e conoscere i dettagli delle riduzioni previste.
      SCOPRI I DETTAGLI

 

----- 26 marzo 2020 ore 12.30 ----

  • Nuovo modulo autocertificazione aggiornata al 26 marzo
  • Ulteriori aggiustamenti su chi può tenere aperto e chi deve chiudere
  • Nuova ordinanza regionale
  • Scheda riassuntiva congedi e permessi straordinari Covid-19 
    A seguito della chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, il decreto Cura Italia ha introdotto un congedo parentale straordinario, di cui possono beneficiare lavoratori dipendenti, atipici (iscritti alla gestione separata INPS e lavoratori autonomi.
    È possibile, inoltre, usufruire di un voucher baby-sitting di 600 euro per i periodi di chiusura scolastica.
    Aumentati anche i permessi giornalieri per i lavoratori che assistono familiari con disabilità grave ovvero per i disabili gravi che lavorano.
    Il Servizio Paghe di CNA Forlì-Cesena ha elaborato una scheda di sintesi per fornire un riepilogo complessivo delle varie misure e dei possibili beneficiari.
    SCARICA LA SCHEDA
     
  • Utenti della strada, tutti i rinvii: assicurazioni, multe, revisioni e altro ancora
    L'Osservatorio per l'educazione alla sicurezza stradale fornisce un utile riepilogo per orientarsi fra le disposizioni legate al coronavirus. Novità in materia di copertura delle assicurazioni; multe, verbali e ricorsi; revisione e collaudo; rinnovo patente; bollo auto; permesso provvisorio di guida e foglio rosa; esame di guida.
    LEGGI LA NOTIZIA

----- 24 marzo 2020 ore 12.05 ----

  • Nuovo modulo autocertificazione
    Il nuovo modulo per l’autocertificazione relativa agli spostamenti improrogabili. Rispetto al precedente, riporta in più l’indicazione dell’indirizzo da cui inizia lo spostamento.

    DPCM 22 marzo – precisazioni
    Mentre si avvicina la scadenza prevista per la chiusura delle attività non essenziali, come indicato dal DPCM del 22 marzo, la CNA nazionale ha sottoposto al Ministro dello Sviluppo Economico diversi dubbi interpretativi. 
    Pensando di fare cosa utile per le imprese, riportiamo di seguito i chiarimenti elaborati sulla base del confronto con gli Uffici del Ministro:
  • Termine ultimo per la chiusura delle attività
    Il termine entro cui le imprese, le cui attività sono sospese per effetto del decreto, devono completate le attività necessarie alla sospensione, compresa la spedizione della merce in giacenza, è fissato alla mezzanotte di mercoledì 25 marzo.
     
  • Accesso alle aziende la cui attività è stata sospesa
    I lavoratori/titolari di imprese che devono sospendere l’attività possono, dopo il 25 marzo, recarsi in azienda per effettuare controlli o verifiche solo motivando, in caso di controlli, lo spostamento per ragioni di assoluta urgenza.
     
  • Spostamenti da un comune a un altro
    La disposizione che vieta a tutte le persone fisiche di spostarsi in un comune diverso rispetto a quello in cui si trovano, può essere derogata per comprovate esigenze lavorative, oltre che per ragioni di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Al riguardo, un imprenditore o dipendente che si rechi al lavoro – in una impresa la cui attività rientra tra quelle consentite – nel caso di controllo da parte delle autorità deve dimostrare l’esigenza lavorativa.
     
  • Costruzioni e impiantisti
    Il settore delle costruzioni è escluso dal provvedimento e, quindi, le attività edili sono soggette a sospensione salvo quelle di cui al codice ATECO 43.2 (Installazione di impianti elettrici, idraulici e altri lavori di costruzioni e installazioni).
     
  • Lavanderie, tintorie, pompe funebri e altre attività
    Le attività di cui all’allegato 2 (servizi alla persona) del DPCM 11 marzo 2020 (lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia; lavanderie industriali; tintorie; servizi di pompe funebri e attività connesse), pur non richiamate nel DPCM del 22 marzo, non sono soggette alla sospensione.
     
  • Imprese senza codice ATECO, con attività essenziali
    Se l’impresa non ha un codice ATECO, ma svolge una attività che rientra tra quelle non soggette a sospensione ai sensi del DPCM 22 marzo, può continuare l’attività, facendo un’apposita comunicazione al Prefetto, specificando il carattere essenziale rispetto alle attività ammesse.

----- 23 marzo 2020 ore 12.30 ----

  • Alcuni chiarimenti in seguito al DPCM di domenica 22 marzo che regolamenta le attività che possono rimanere aperte e quelle che devono chiudere.
    Leggi la notizia
  • Credito d'imposta per i canoni di locazione
    L'Agenzia delle Entrate ha comunicato che il credito di imposta non spetta ai soggetti esercenti le attività c.d. “essenziali” di cui agli allegati 1 e 2, DPCM 11.3.2020 (ad esempio, negozi di alimentari, farmacie, ecc.), ma solo alle attività per le quali non è consentito tenere aperto ed è utilizzabile già a partire dal 25 marzo.

----- 22 marzo 2020 ore 19.30 ----

  • Nuovo DCPM firmato dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, con le nuove misure restrittive per contenere la diffusione del Covid-19. Il provvedimento è subito operativo e sarà in vigore fino al 3 aprile su tutto il territorio nazionale. 
  • Allegato 1 dove è possibile vedere quali attività potranno rimanere aperte.
  • Divieto di trasferimento: un decreto del Ministero della Salute di ieri vieta, da oggi, i trasferimenti tra un comune e l'altro se non comprovati da effettiva necessità.
    Leggi il decreto
  • CNA al Governo: sospendere in modo ordinato attività non essenziali
    Leggi la notizia

----- 20 marzo 2020 ore 12.00 ----

  • Emergenza coronavirus: indicazioni per la pulizia di strade ed aree all'aperto 
    ISPRA e Ministero dell'Ambiente hanno pubblicato alcune indicazioni sulle corrette modalità di pulizia delle strade e più in generale delle aree esterne come piazze, piazzali ecc... In particolare vengono fornite indicazioni in merito all'utilizzo dell'ipoclorito di sodio, il cui uso deve essere limitato il più possibile, ed alle corrette tecniche di pulizia meccanica al fine di minimizzare impatti ambientali negativi e l'eventuale dispersione in atmosfera del coronavirus. Fonte: www.minambiente.it
    LEGGI QUI IL DOCUMENTO
  • Ordinanza sospensione mercati settimanali
    I comuni di Civitella e di Meldola hanno mandato comunicazione di immediata sospensione totale dei mercati settimanali (quindi anche del settore alimentare ed agricolo). E' possibile che altri comuni li seguano

----- 19 marzo 2020 ore 13.00 ----

Nuova ordinanza Regione Emilia Romagna
Ieri è uscita una nuova ordinanza, che prevede tra le altre cose: al fine di evitare assembramenti di persone, sono chiusi al pubblico parchi e giardini pubblici. L’uso della bicicletta e lo spostamento a piedi sono consentiti esclusivamente per le motivazioni ammesse per gli spostamenti delle persone fisiche (lavoro, ragioni di salute o altre necessità come gli acquisti di generi alimentari). Nel caso in cui la motivazione sia l’attività motoria (passeggiata per ragioni di salute) o l’uscita con l’animale di compagnia per le sue esigenze fisiologiche, si è obbligati a restare in prossimità della propria abitazione.  
LEGGI L'ORDINANZA

----------- 17 marzo 2020 ore 13.00 -----------

  • Il Governo approva il decreto da 25 miliardi - Siamo ancora in attesa del decreto ufficiale! Per le misure annunciate dal Governo, mentre scriviamo siamo ancora in attesa del decreto. Prima di divulgare informazioni alle imprese, aspettiamo di avere l'ufficialità.
     
  • Nuova autocertificazione per gli spostamenti Pubblicato sul sito del ministero dell'Interno il nuovo modulo da compilare che verrà controfirmato al controllo
    SCARICA IL MODULO AGGIORNATO
     
  • Ricominciare, insieme! Un video delle CNA dell'Emilia Romagna - GUARDA IL VIDEO
     
  • CNA Costruzioni: Emergenza Covid/19 Coronavirus, guida operativa per le imprese edili ed affini
    SCARICA LA GUIDA
     
  • Coronavirus: ARERA blocca i distacchi per morosità per elettricità, gas e acqua LEGGI LA NOTIZIA
     
  • Il Ministero dei Trasporti ha sospeso il divieto di circolazione  su strada extraurbana dei veicoli adibiti al trasporto cose di massa superiore a 7,5 t nei giorni di domenica 22 marzo e sino a successivo provvedimento per i veicoli che effettuano servizi di trasporto merci internazionale.
     
  • Supporto psicologico ammalati / famigliari / cittadini in isolamento
    L'Azienda Ausl Romagna ha attivato un supporto di sostegno psicologico per l'emergenza coronavirus. I consulti avverranno prevalentemente per telefono o via skype.
    DEPLIANT
     
  • Donazioni: preferire i canali istituzionali
    Una buona notizia, in questi giorni difficili, è che il nostro territorio ha dimostrato molta generosità e desiderio di dare un proprio contributo per fronteggiare l'emergenza. Poiché, purtroppo, sono stati segnalati anche casi di truffe, vi segnaliamo due canali istituzionali sicuri:
    REGIONE EMILIA ROMAGNA 
    https://www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus/donazioni
    AUSL ROMAGNA: nella causale si può indicare un ospedale specifico
    https://www.auslromagna.it/notizie/item/2741-donazioni-ausl-corona-truffe-modalita-ufficiali
     

----------- 15 marzo 2020 ore 17.00 -----------

  • Ufficializzata la proroga dei versamenti fiscali e previdenziali
    É arrivata ieri sera l'ufficializzazione della proroga dei versamenti in scadenza domani, lunedì 16 marzo: Iva, ritenute fiscali sulle retribuzioni e sui compensi dei lavoratori autonomi, contributi previdenziali. L'ultima comunicazione é arrivata dall'Inps, che ha fatto sapere ieri che "verrà differito il termine dei versamenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni". Un giro di parole per dire che interessati dallo slittamento non saranno solo le imposte fiscali, ma anche i contributi previdenziali.
     
  • Sicurezza in azienda: ecco le regole
    Cliccando qui potete scaricare un decalogo, basato sul protocollo firmato da Associazioni e Sindacati, per l'organizzazione delle attività produttive.
    IMPORTANTE! Il nostro servizio Ambiente e Sicurezza sta elaborando un documento per le aziende per poter dimostrare di aver ottemperato al Protocollo sottoscritto dalle parti sociali. Le aziende che sono seguite in assistenza dal servizio Ambiente e Sicurezza e/o dal servizio Paghe lo riceveranno nella giornata di domani.
     

----------- 13 marzo 2020 ore 10.30 -----------

  • Chiusura totale degli uffici CNA i sabati 14 - 21 - 28 marzo

  • Agenzia delle Entrate: stop ad accertamenti fiscali e verifiche
    VEDI ALLEGATO

  • Siamo in attesa di un nuovo DPCM che prevede importanti misure economiche, vi daremo aggiornamenti nei prossimi giorni

  • #IORESTOACASA - Infografica della Polizia di Stato su cosa si può fare e cosa no in questi giorni
    ALLEGATA
     

SETTORI:

  • ALIMENTARE / PUBBLICI ESERCIZI - è stato preparato un piano Haccp per le consegne a domicilio (Per informazioni contattare Laura Pedulli, resp. CNA Agroalimentare: 0543.770175 – 393.9388668 - laura.pedulli@cnafc.it)
     
  • BENESSERECoronavirus e abusivismo: appello dei parrucchieri, barbieri e centri estetici di CNA Benessere e Sanità Forlì-Cesena
    VEDI ALLEGATO
     
  • TURISMO -  L'emergenza coronavirus nella filiera del turismo: approfondimento di CNA Emilia Romagna
    VEDI ALLEGATO
     
  • TRASPORTO PUBBLICO - una ordinanza regionale raccomanda agli Enti locali di rimodulare l’offerta di servizio, sentite anche le organizzazioni di categoria, prevedendo riduzioni dello stesso sulla base delle effettive esigenze, finalizzate in tutti i casi a garantire i servizi minimi essenziali. Stiamo seguendo la cosa. Per informazioni Lorenzo Corallini
     
  • COSTRUZIONIcomunicato congiunto predisposto da tutte le Associazioni Datoriali nazionali dell'edilizia 
    COMUNICATO ALLEGATO

----------- 12 marzo 2020 ore 10.30 -----------

Viste le nuove disposizioni sulle misure urgenti per il contenimento del virus COVID-19, stabilite dal DPCM 11/03/20, vi comunichiamo che i servizi da noi forniti non verranno sospesi, ma verranno gestiti solo via email o al telefonoevitando così contatti diretti tra persone, come previsto e nell'ottica della reciproca salvaguardia.

Gli Associati che non possono usufruire dei suddetti mezzi per la consegna delle pratiche, potranno lasciare il cartaceo nella cassetta della posta che verrà ritirata regolarmente.

SINTESI DPCM 11/03/2020

  • Le regole restano le stesse. Spostamenti solo per: lavoro - salute - necessità
  • CHI APRE E CHI CHIUDE
    • Infografica con l'elenco delle attività che possono lavorare e quelle che devono rimanere chiuse.
      INFOGRAFICA
       
  • NB! Per quanto riguarda le attività aperte, oltre alle misure di sicurezza già indicate, le imprese che non riescono a rispettare la distanza di sicurezza di 1 metro, devono utilizzare strumenti di protezione individuale.
     
  • Cartello "SIAMO CHIUSI"
    Per le aziende che devono chiudere
    CARTELLO

A domanda CNA risponde
Sul sito di CNA nazionale è stata aperta una sezione di FAQ - DOMANDE FREQUENTI sul coronavirus.
Ti invitiamo a consultarla: LINK
 

----------- 10 marzo 2020 ore 18 -----------

In seguito agli ultimi provvedimenti del 9 marzo, sono entrate in vigore nuove restrizioni. Lo svolgimento delle attività di ristorazione e bar è consentito solo dalle ore 6 alle ore 18 ma con l’obbligo, a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, con sanzione della sospensione dell’attività in caso di violazione.

IMPORTANTE!

  • La Regione Emilia-Romagna ha appena annunciato che assumerà una nuova ordinanza con ulteriori restrizioni, che entrerà in vigore già da mercoledì 11 marzo: dovranno sospendere l'attività, dalle ore 18 alle ore 6, non solo bar e ristoranti, ma anche pizzerie al taglio, piadinerie, kebab, gelaterie ecc..
    Inoltre, tutte queste attività, compresi bar e ristoranti, dovranno essere sospese nei weekend, per evitare le scene di assembramento a cui abbiamo assistito nel weekend scorso.
    Sarà sempre possibile la consegna a domicilio di bevande e alimenti, ma non l'asporto.
    Ci rendiamo conto che si tratta di misure che impattano in maniera significativa sulla tua attività, va ricordato però che è importante rispettarle in maniera responsabile a tutela degli operatori e dei clienti.
    Sperando che ti possa essere utile nella relazione con i tuoi clienti, abbiamo preparato una informativa che potrai stampare e appendere nel tuo locale, ma anche inviare via Whatsapp, postare sui social...
    SCARICA L'INFORMATIVA

----------- 10 marzo 2020 ore 12.30 -----------

Libertà di spostamento per lavoratori e merci

  • In merito a una delle misure più importanti, e cioè evitare gli spostamenti di persone nelle aree oggetto delle misure più stringenti, fra cui le cinque province emiliano-romagnole, limitandole a comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità e motivi di salute, il Governo ha chiarito come non esistano restrizioni per la mobilità dei lavoratori e delle merci né all’interno del Paese né tra il nostro Paese e gli altri. Dunque, chi deve spostarsi per ragioni di lavoro, anche fra le province e all’interno di esse, lo può fare. Consigliamo, però, che i dipendenti siano dotati di un documento (busta paga o dichiarazione di assunzione). Questo documento si accompagnerà all’autocertificazione (sul modello scaricabile qui), che peraltro potrà essere compilato anche in occasione di eventuali controlli a cura delle forze dell’ordine (che lo hanno in dotazione). A titolari e soci è consigliabile, analogamente, avere a portata di mano una visura camerale o altro documento attestante il ruolo ricoperto in azienda.

Gli uffici CNA sono operativi!

  • Tutte le nostre sedi sono operative. Vi chiediamo di privilegiare il contatto telefonico e mail. In caso di esigenze indifferibili, vi preghiamo di fissare preventivamente un appuntamento.
    Vi ringraziamo per la collaborazione

Ok all’attività estetiche, di acconciatura e tatuatori

  • Le attività classificate con i codici ateco: 96.02.01 (Servizi di saloni di barbiere e parrucchiere); 96.02.02 (Servizi di istituti di bellezza) 96.02.03 (Servizi di manicure e pedicure) 96.09.02 (attività di Tatuaggio e piercing) possono proseguire l’attività a condizione che gli addetti impegnati nel servizio a contatto con i clienti indossino una mascherina e guanti monouso, si lavino le mani fra un cliente e l’altro con gel idroalcolico e puliscano le superfici con soluzioni a base di alcol o cloro.
    SCARICA L'INFORMATIVA
  • Come gestire l’emergenza: alcuni consigli da CNA Benessere e Sanità

Sospese palestre, piscine, centri sportivi

  • Sono sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.

Chiusure festivi e prefestivi

  • Chiusura medie e gradi strutture di vendita nei festivi e prefestivi (eccetto farmacie, para farmacie e punti vendita generi alimentari) Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati. Nei giorni feriali, il gestore deve comunque predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro

Taxi e mezzi a noleggio

  • Taxisti e autisti di mezzi a noleggio con conducente hanno l'obbligo di indossare mascherina e guanti, e si raccomanda loro di eseguire con regolarità sanificazioni del veicolo. Quest’ultima misura sarà in vigore da mercoledì 11 marzo, per consentire loro di acquisire quanto necessario.
    SCARICA L'INFORMATIVA

Ristorazione da parte di ristoranti, bar e attività artigianali

  • Come è noto, mentre il decreto non lascia dubbi interpretativi riguardo alla chiusura alle ore 18 dei bar, rimane aperta la questione dell’eventuale apertura dei ristoranti, con la sola attività di asporto e consegna a domicilio dopo suddetto termine, così come richiesto dalla CNA. Una problematica che coinvolge anche attività artigianali (pizzerie da asporto, gelaterie, rosticcerie, eccetera) legate alla ristorazione. Entro la giornata odierna dovrebbe essere emanata un Ordinanza Regionale che parifica attività artigianali (pizze al taglio, rosticcerie, ecc.) a bar e ristoranti e quindi chiusura alle ore 18. Dovrebbe esser consentita la consegna domicilio ma non l'apertura per l’asporto. Su questo punto ci si riserva di avere informazioni ufficiali entro 24 ore.

Spostamenti, la normativa sui controlli

  • Il Ministero dell’Interno sta regolamentando i controlli degli spostamenti, che potranno avvenire solo se motivati da esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute da attestare mediante autodichiarazione, che potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione di moduli forniti dalle forze di polizia. Un divieto assoluto, che non ammette eccezioni, è previsto per le persone sottoposte alla misura della quarantena o che sono risultate positive al virus. I controlli sul rispetto delle limitazioni della mobilità avverranno lungo le linee di comunicazione e le grandi infrastrutture del sistema dei trasporti. Per quanto riguarda la rete autostradale e la viabilità principale, la polizia stradale procederà ad effettuare i controlli acquisendo le prescritte autodichiarazioni. Analoghi servizi saranno svolti lungo la viabilità ordinaria anche dall’Arma dei carabinieri e dalle polizie municipali. La violazione dei divieti prevede l’arrestoQui la circolare del Ministero dell'Interno.

ALLEGATO: Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 9 marzo 2020

----------- 9 marzo 2020 ore 13 -----------

Alcuni aggiornamenti in seguito all'approvazione dell'ultimo DPCM, dell'8 marzo 2020, e decreto della Regione Emilia-Romagna dell'8 marzo.

INDICAZIONI GENERALI:

  • confermata la sospensione totale di eventi, iniziative, corsi, riunioni; 
  • riunioni: sono possibili riunioni fisiche (a patto che siano garantite le distanze di sicurezza di almeno 1 metro) ma è vivamente consigliato, ove possibile, di preferire i collegamenti in via telematica;
  • limitare al massimo la mobilità dei dipendenti;
  • per i rapporti con l'esterno (clienti, fornitori ecc.) preferire le comunicazioni per via telematica;
  • in tutti i luoghi condivisi all'interno dell'azienda (es. sale riunioni, sale ristoro...) mantenere almeno 1 metro di distanza l'uno dall'altro; evitare possibilmente di prendere l'ascensore ed eventualmente prenderlo 1 alla volta -CARTELLO PROMEMORIA
  • mettiamo a disposizione un cartello da stampare e posizionare sulle scrivanie per ricordare di mantenere la distanza di sicurezza
  • CARTELLO
  • In queste giornate difficili e convulse, coerentemente con le direttive ministeriali, cercando di dare il nostro contributo per contrastare la diffusione del nuovo coronavirus e tutelare la salute di tutti, chiediamo alle imprese e ai cittadini associati di preferire in questa fase i contatti telefonici e via email con i nostri uffici, e concordare preventivamente eventuali appuntamenti.
    Stiamo facendo del nostro meglio per essere vicini a tutti, utilizzando in maniera responsabile tutti i canali disponibili.
    Alle imprese provenienti da zona arancione (Provincia di Rimini), nel rispetto delle disposizioni indicate, chiediamo di non recarsi presso i nostri uffici. Per situazioni di estrema urgenza, contattare il collega CNA di riferimento per definire le modalità di supporto.
    Tutti gli aggiornamenti sul nostro sito www.cnafc.it
  • si ricorda l'importanza di rispettare le misure igieniche per la prevenzione e protezione dal nuovo coronavirus
    VOLANTINO
  • si rammenta che in presenza di sintomi influenzali o temperatura corporea uguale o superiore a 37,5°C, occorre rimanere presso il proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali.

DISPOSIZIONI CHE RIGUARDANO SPECIFICHE CATEGORIE DI IMPRESE:

Per le imprese eventualmente ubicate in zona rossa le indicazioni sono diverse (art.1 DPCM 08/03/2020), per eventuali chiarimenti rivolgersi telefonicamente agli uffici di competenza.

 

GESTIONE DIPENDENTI:

  • Coronavirus, in Emilia-Romagna primo accordo nel Paese: 38 milioni di euro per garantire continuità di reddito dei lavoratori
    È la prima delle misure economiche che sono state siglate dalla Regione  Emilia-Romagna. L’ accordo siglato tra Regione, Organizzazioni sindacali e associazioni di categoria firmatarie del Patto per il Lavoro, è il primo di questo genere siglato in Italia e indica le linee di applicazione per l’utilizzo della cassa integrazione in deroga.
    Secondo l’Accordo, per il quale vengono messi a disposizione in Emilia-Romagna 38 milioni euro, la cassa in deroga decorre retroattivamente dal 23 febbraio, ha la durata di un mese e possono accedervi in deroga i datori di lavoro del settore privato e le unità produttive o operative situate in Emilia-Romagna, a beneficio dei lavoratori subordinati il cui rapporto di lavoro sia stato sospeso in tutto o in parte o a cui sia stato ridotto l’orario di lavoro a causa degli effetti economici negativi conseguenti alle ordinanze.
    I datori di lavoro accedono alla cassa integrazione in deroga, solo se non possono fruire in concreto degli ammortizzatori ordinari (Cigo, Cigs, Fis e Fondi di solidarietà bilaterale), nonché dei diversi ammortizzatori in deroga di cui all’art 17 del D.L. n 9/ 2020, anche perché ne hanno già fruito nei limiti massimi previsti. I lavoratori beneficiari devono essere dipendenti alla data del 23 febbraio 2020.
    Si attendono ora le indicazioni operative per presentare domanda. 
    LEGGI IL TESTO COMPLETO
     
  • Dichiarazione datore per spostamento dipendente
    Il nostro Servizio paghe ha predisposto un fac simile per i datori di lavoro che devono certificare lo spostamento dei propri dipendenti, che risponde all'ordinanza regionale e al DMCM (entrambi del 08/03/2020)
    SCARICA IL FAC SIMILE
  • Gestione assenze per quarantena
    Sono state fornite indicazioni operative, per affrontare l’emergenza coronavirus, soprattutto in materia di gestione sanitaria. 
    LEGGI APPROFONDIMENTO SERVIZIO PAGHE 

LINK NORMATIVA DI RIFERIMENTO:

Raccomandiamo a tutti di seguire le indicazioni date con un atteggiamento responsabile.
Come CNA Forlì-Cesena stiamo continuando a seguire l'evoluzione della situazione ora per ora. Restiamo a disposizione delle imprese per necessità specifiche.

----------- 4 marzo 2020 ore 11 -----------

Misure per il contrasto e il contenimento sull’intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVID-19 valide fino al 3 Aprile 2020

Ecco le principali novità rispetto al DPCM del 1° Marzo

  • Sono sospese le manifestazioni e gli eventi di qualsiasi natura, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro
  • Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all'aperto ovvero all’interno di palestrepiscine centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto delle misure igienico sanitarie; 
  • L’accesso di parenti e visitatori a strutture di ospitalità e lungo degenza, residenze sanitarie assistite (RSA) e strutture residenziali per anziani, autosufficienti e non, è limitata ai soli casi indicati dalla direzione sanitaria della struttura, che è tenuta ad adottare le misure necessarie a prevenire possibili trasmissioni di infezione;
  • Nelle pubbliche amministrazioni e, in particolare, nelle aree di accesso alle strutture del servizio sanitario, nonché in tutti i locali aperti al pubblico, devono essere messe a disposizione degli addetti, nonché degli utenti e visitatori, liquidi disinfettanti per l’igiene delle mani; 
  • Le aziende di trasporto pubblico anche a lunga percorrenza adottano interventi straordinari di sanificazione dei mezzi
  • Chiunque, a partire dal 19 febbraio, abbia fatto ingresso in Italia dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico, o abbia sostato nei comuni della zona rossa, deve comunicare tale circostanza al dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio nonché al proprio medico;

Confermata la modalità di lavoro agile – smart working che può essere applicata fino al 31 Luglio 2020 su tutto il territorio nazionale anche in assenza di accordi individuali a condizione che siano assolti gli obblighi informativi relativi alla sicurezza nei confronti dei lavoratori.

APPROFONDIMENTI:


----------- 3 marzo 2020 ore 12 -----------

Leggi tutti i dettagli qui

---------- 2 marzo 2020 ore 12 -----------

Leggi tutti i dettagli qui

----------- 28 febbraio 2020 ore 12 -----------

Leggi tutti i dettagli qui

----------- 27 febbraio 2020 ore 12,30 -----------

Leggi tutti i dettagli qui

----------- 26 febbraio 2020 ore 11,45 -----------

Leggi qui tutti i dettagli

----------- 25 febbraio 2020 ore 12 -----------

Leggi qui tutti i dettagli
 

----------- 24 febbraio 2020 ore 18 -----------

Leggi qui tutti i dettagli

----------- 24 febbraio 2020 ore 12 -----------

Leggi qui tutti i dettagli

 

 

Cerca un corso